Alla scoperta dell’Etna in e-bike

Scoprite il vulcano attivo più alto d’Europa pedalando attraverso l’ambiente vulcanico, affascinante e unico, che solo l’Etna sa regalare. Grotte di scorrimento lavico, boschi di betulle, pini, querce, faggi secolari, antiche e recenti colate laviche, paesaggi di pura natura siciliana. Tutto concentrato in un’unica, emozionante e imperdibile giornata in e-bike.

 

Incontro con la vostra guida presso la nostra sede di Milo a quota 720 metri slm. Breve briefing di presentazione dell’escursione e, dopo aver ascoltato le indicazioni da seguire, regolato la bici e allacciato bene il casco, si parte alla volta delle quote più alte dell’Etna.

Dopo un breve tratto in asfalto e aver lambito la colata lavica del 1928, ci addentriamo nella pineta della Cubania. Da qua risaliamo verso la Grotta dei Ladroni, chiamata anche Grotta della Neve, un’antica grotta di scorrimento lavico utilizzata anticamente come “niviera”: al suo interno veniva raccolta e pressata la neve durante l’inverno in modo da conservarla e utilizzarla come ghiaccio durante l’estate. Dopo una sosta con una breve visita all’interno della grotta, ci dirigiamo verso l’apparato eruttivo dei Monti Sartorious, spettacolare teatro di una potente eruzione nel 1865. Avremo la possibilità di pedalare all’interno di boschi di betulle, alberi dal bianco tronco, tipicamente scandinavi e inusuali per queste latitudini con un’interessantissima storia sul come questa pianta è arrivata e continua a resistere fino ad oggi sull’Etna.

Dopo una pausa per il pranzo presso un delizioso rifugio Etneo immerso nella millenaria pineta Ragabo, imbocchiamo la via del ritorno, prevalentemente in discesa, attraversando la recente colata lavica del 2002, e poi giù dentro fitti boschi di querce fino ad arrivare a Milo.